ISEA s.r.l.

40050 Funo di Argelato Bologna (Italia) via Galletti, 9
Tel. +39-051-862004 r.a. Fax +39-051-861404
PI. 00827961202 C.F. 00308100379   E-mail info@iseaitaly.com
 
Serrande per chiusure commerciali
Chiusure esterne per grandi industrie
Chiusure per edilizia privata
Italiano 
English 
 
PRODOTTI
Serrande a maglia a produzione automatizzata
Serranda EVOLUTIONdepliant
Sistemi per chiusure commerciali
Serrande avvolgibili chiuse a maglia traspar (microforate) Serrande impacchettabili IMPACK Optional
Sistemi per chiusure industriali
Serrande avvolgibili chiuse a maglia traspar (microforate) Serrande coibentate Thermica Dp 80 Soluzioni speciali per grandi dimensioni Optional
Sistemi per l'edilizia privata
Porte da garages porte basculanti porte avvolgibili porte sezionali Cancelli estensibili di
sicurezza
Profili e componenti
Profili per l'assemblaggio Componenti ed accessori Indicazioni di assemblaggio
MediaticaWeb
Realizzazione siti internet
 
NORMATIVE
 
   Uni En 13241-1 
 
Uni En 13241-1
Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage: conformità alle direttive europee grazie alla norma UNI EN 13241-1
Tratto da www.uni.com

Le porte e i cancelli commerciali, industriali e da garage, senza funzioni tagliafuoco o di controllo della propagazione del fumo, che siano azionati manualmente o motorizzati, hanno adesso una norma di riferimento. Si tratta della UNI EN 13241-1, di prossima pubblicazione in lingua italiana. La conformità ad essa conferirà al produttore la presunzione di conformità alla direttiva 89/106 "Prodotti da costruzione", oltre che, nel solo caso in cui sia presente una motorizzazione, alle direttive 98/37 (Direttiva macchine) e 89/336 (Direttiva compatibilità elettromagnetica). La conformità alle direttive europee citate (dimostrata tramite la UNI EN 13241-1) consentirà ai produttori di immettere legalmente sul mercato dell'intera area economica europea questi componenti edilizi. La marcatura CE, che dovrà obbligatoriamente accompagnare i prodotti, testimonierà che gli obblighi legali derivanti dalla legislazione comunitaria sono stati assolti.

La direttiva "Prodotti da costruzione" prevede che, per consentire al mercato di adeguarsi alle nuove regole, sia concesso un periodo limitato (in questo caso un anno, dall'aprile 2004 all'aprile 2005) di regime transitorio. Durante questo periodo, la conformità alla norma e la conseguente facoltà di apporre la marcatura CE sui prodotti, sarà volontaria. Al termine del periodo transitorio, non potranno essere immessi sul mercato porte e cancelli commerciali, industriali e da garage che non siano marcati CE.

La norma obbliga il fabbricante ad eseguire un certo numero di prove e a tenere sotto controllo la propria produzione per assicurare che le prestazioni misurate sui prototipi vengano mantenute nella produzione corrente. Le prove sono volte a determinare le prestazioni nei confronti delle caratteristiche di tenuta all'acqua, rilascio di sostanze pericolose, resistenza al carico del vento, resistenza termica, permeabilità all'aria, sicurezza nell'apertura, definizione della geometria di componenti di vetro, resistenza meccanica e stabilità, forze di funzionamento e durabilità.
L'indicazione delle prestazioni del prodotto nei confronti di quelle tra le caratteristiche elencate sopra che sono rilevanti per l'impiego previsto, dovranno accompagnare la marcatura CE, insieme al nome o al marchio identificativo e all'indirizzo registrato del produttore, all'anno nel quale la marcatura viene apposta e al riferimento alla EN 13241-1.

La norma riguarda porte, cancelli e barriere destinate all'installazione in aree accessibili alle persone, il cui uso principale previsto sia il fornire un accesso in condizioni di sicurezza a veicoli e merci, accompagnati o condotti da persone, ad edifici industriali, commerciali o residenziali. Sono comprese anche le serrande per negozi, anche se destinate al passaggio principalmente di pedoni.

La UNI EN 13241-1 fa riferimento ad una serie di altre norme di supporto già pubblicate:

UNI EN 12427:2002 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Permeabilità all'aria - Metodo di prova UNI EN 12433-1:2001 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Terminologia - Tipi di porte UNI EN 12433-2:2001 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Terminologia - Parti di porte UNI EN 12444:2002 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Resistenza al carico del vento - Prove e calcoli UNI EN 12445:2002 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Sicurezza in uso di porte motorizzate - Metodi di prova UNI EN 12453:2002 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Sicurezza in uso di porte motorizzate - Requisiti UNI EN 12489:2002 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Resistenza alla penetrazione dell'acqua - Metodo di prova UNI EN 12604:2002 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Aspetti meccanici - Requisiti UNI EN 12605:2001 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Aspetti meccanici - Metodi di prova UNI EN 12635:2003 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Installazione ed utilizzo. UNI EN 12978 - Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage. Dispositivi di sicurezza per porte e cancelli motorizzate - Requisiti e metodi di prova. garage

È previsto che in futuro una UNI EN 13241-2, dedicata alle porte e cancelli con specifiche funzioni di compartimentazione del fuoco/fumo, affianchi le norme già uscite.

 

ISEA s.r.l. 40050 Funo di Argelato Bologna (Italia) via E. Galletti, 9
Tel. +39-051-862004 r.a. Fax +39-051-861404
PI. 00827961202  C.F. 00308100379  E-mail info@iseaitaly.com

C.F e N.ro di ISCRIZ. 00308100379 R.I. di BOLOGNA - Cap.i.v. 116.000,00

Note legali